CORSARO E QUELLI DI DESTRA CHE FANNO IL GIOCO DI FIANO